Ufficio Parrocchiale

header image

Dov’è?
L’Ufficio parrocchiale è ubicato accanto alla sagrestia nella chiesa madre (Via Pasquale Naddeo, n. 1).

Quando è aperto?
Non ci sono giorni o orari fissi. E’ aperto mezz’ora prima di ogni messa celebrata nella chiesa madre o su appuntamento (tel: 089862095).

L’Ufficio parrocchiale è aperto per
– richiesta certificati;
– prenotazioni Ss. Messe;
– fissare la data per la celebrazione dei Sacramenti;
– colloqui personali;
– ricevere offerte liberali.

DOCUMENTAZIONE PER I SACRAMENTI

Per il Battesimo: communicazione di nascita del/la bambino/a, rilasciato dall’Ufficio Anagrafe al momento della dichiarazione; attestato d’idoneità del padrino e della madrina, da richiedere presso la parrocchia dove risiedono.

Note: Le persone divorziate, conviventi o sposate solo civilmente, a norma del Diritto canonico, non possono fare da padrini/madrine nei sacramenti. Chi non ha ricevuto il sacramento della Cresima non può fare da padrino/madrina.

Per la Prima Comunione: certificato di battesimo, da richiedere dove si è stati battezzati.

Per la Confermazione: certificato di battesimo, da richiedere presso la parrocchia dove si è stati battezzati; attestato d’idoneità del padrino o della madrina, da richiedere presso la parrocchia di appartenenza; biglietto di ammissione alla cresima, se proveniente da altra parrocchia, rilasciato dal proprio parroco.

Note: Le persone divorziate, conviventi o sposate solo civilmente, a norma del Diritto canonico, non possono fare da padrini/madrine nei sacramenti. Chi non ha ricevuto il sacramento della Cresima non può fare da padrino/madrina. I genitori dei cresimandi non possono fare da padrini

Per il Matrimonio:
Attestato di frequenza al cammino di fede e di vita in preparazione al matrimonio; certificato di battesimo e cresima (deve essere richiesto al parroco della parrocchia in cui si è ricevuto il battesimo;
certificato di Cresima (se questa non è annotata nel precedente documento): in questo caso il certificato va richiesto alla parrocchia in cui si è ricevuto il sacramento; certificato cumulativo dello stato civile da richiedere al comune di residenza.